mercoledì 30 marzo 2016

JEWEL of DENIAL.


Eh si!

Tutte con la springer, le sissybar, i Wassell, le marmitte per aria...

... son tutte uguali, dicono in tanti.

Uguali un cazzo!!!

C'è lo stile che fa la differenza.

Prendi questa, per esempio.

Il Pan di Adam, a.k.a. Manboywolf.

Realizzato da Mitch Romero e presentato al party di CycleZombies presso Stance, per Born-Free, questo weekend appena passato.



Leggo ovunque che la verniciatura, dal vivo, è fotonica.

Mark Choiniere non avrebbe potuto far meglio.


Eccoli, tutti e tre, belli fieri.

Bravi ragazzi, sono d'accordissimo da tanto tempo...
... lo stile ripaga sempre.

Infatti, per festeggiare le ormai prossime 500.000 "pagine viste" di questo mio blog, sono in arrivo un po' di adesivi per gli amici, con questo semplice concetto.


martedì 29 marzo 2016

Havin' fun in Texas.


Dopo i fattacci con la Polizia in cui furono coinvolti senza motivo, i Vise Grip MC finalmente tornano alle loro belle storie di passione per i chopper.


Bello vedere foto del loro Giddy-Up Vintage Chopper Show, svoltosi nel weekend appena trascorso, specialmente quelle un cui tutti ballano al suono dei Texas Tornados al River Road Ice House...






Jeremiah si presenta con questo forcato rigido, calzato American Racing.


E "Heavy Clothing" Zach di EFMC Minn. col suo generator shovelhead super springerato.



Molto bello il pan in palio alla riffa, costruito da John di Collins MFG. Co. Houston, TX. e vinto da un tipo che si è sparato in sella ad un altro pan 20 ore di strada per non mancare e altrettante al volo per rientrare subito al lavoro...



"I wanna dance, dance, dance all night..."





martedì 22 marzo 2016

Minneapolis, MN. 1965

Jim "Lucky" Sprat, fondatore EFMC Minneapolis.


Maggio 1965, all'epoca in cui Tom (Mr. Fugle), Tiny ("the Beautiful") e Dave (Mr. Mann)
conobbero lui, Gray Cat, Dan Jungroth e Fat Frank... "... who were also ridin' choppers."

E che chopper!!!

Il testa a nocca del "fortunato" era cucinato secondo la ricetta che oggi è d'obbligo...
... ma garberebbe a tanti aver la classe del vecchio Jim.

la sola perfezione del venato Wassell lungo fino allo shaker di scarico anteriore
avanza per seminare le choppermasse...


E se non bastasse c'è sempre la mossa "sbancatutto" della camicia bianca, a cui Jim pare fosse parecchio affezionato!

(pics courtesy of ChurchofChoppers)

giovedì 17 marzo 2016

San Patrizio, i fuorilegge e il vecchio Otto.

Che buffa coincidenza!
Proprio sessant'anni esatti dopo la fondazione, nel 1948, degli Hells Angels, che molti gli attribuiscono, perse la vita il 17 marzo, Otto Friedli.
Nell'estate del '47 pare che fosse tra i "ragazzacci" che parteciparono ai "fattacci" di Hollister, CA., sotto le insegne dei Pissed Of Bastards Of Bloomington.
Non da fondatore, ma invitato da un tipo che stava con una sua "ex-fidanzatina", arrivò ad entrare negli Hells, quando a Berdoo erano "a bunch of guys who liked to have fun", disse.



Nei tardi anni sessanta gli fu fatale un raid a Rancho Cucamunga... Là fu beccato per possesso di arma da fuoco e condannato a tre anni, durante i quali, riflettendo su quante volte gli fosse andata di lusso trovò la fede e, tornato libero, lasciò il club per poi unirsi a un gruppo biker religioso, restando fermo sul fatto che "non avrebbe barattato la sua nuova vita con un solo giorno di quella passata."

A metà degli anni duemila si sparava ancora in sella California-Maine e ritorno su una Deuce...

... ma mi pare giusto ricordarlo sul suo Panhead... un mezzo che sbancherebbe oggi stesso.
(fin troppo ovvia la conversione con un Pan della Madonna così!)






Se penso che quando era a Hollister il mi' babbo era a taglia' 'r sarello 'n Padule, non posso che farci anch'io 'na bella risata...



Enjoy St. Patrick, dico io, e "bye bye suckers, see you in heaven" diceva Otto.

martedì 1 marzo 2016